• Navigation Menu
    Le foreste primordiali del Borneo

    Le foreste primordiali del Borneo

    Sabah

    • Periodo Ottimale: 9 Aprile - 21 Aprile 2020; 31 Luglio - 12 Agosto 2020
    • Giorni: 13
    • Zona di interesse: Sabah - Borneo malese
    • Costo: € 3690,00
    Share Button

    Sembra impossibile che un gigante del genere

    possa muoversi con disinvoltura sugli alberi.

    Lentamente, senza salti o scatti,

    elusivo se non vuole farsi vedere,

    estremamente “umano” quando

    punta lo sguardo sul nostro.

    Quello con l’Orang-utan è sicuramente

    tra gli incontri più coinvolgenti

    che si possano fare in natura.

     

    Escursione naturalistica guidata da un biologo in un mondo alieno, nelle foreste più antiche del pianeta. Funghi bioluminescenti, serpenti e scoiattoli che planano, ponti sospesi e l’incontro della vita: l’ Orang-utan.

    • Osservare Orang-utan in condizioni naturali, il primate più straordinario di tutta l’Asia
    • Gli incredibili animali volanti: raganelle, gechi, serpenti,“lemuri” planatori, scoiattoli
    • I fiori piu’ grandi del mondo e la flora carnivora
    • Escursioni notturne nella foresta alla luce dei funghi bioluminescenti
    • Camminare nella volta arborea su ponti di corda a 50 metri da terra
    • La nasica, il gibbone e gli altri primati; i felidi e i viverridi delle foreste più antiche del mondo
    • La cultura dei “Dayak”, la vita nelle Longhouses
    • L’elefante del borneo; le foreste dell’interno dove si aggirano il leopardo nebuloso e il rinoceronte di sumatra
    ClimaProvincia biogeograficaBiodiversità e Patrimonio culturale
    Tropicale, monsonico.

    Foreste Pluviali dell’Arcipelago della Sonda (Sundaland). Il Sabah è lo stato più orientale del Borneo Malese, che occupa il terzo settentrionale dell’Isola. Le tremende variazioni altitudinali (dal livello del mare alla vetta del Mt. Kinabalu, con i suoi 4101m) conferiscono al Sabah un aspetto estremamente vario, caratteristica che si riflette sulla biodiversità e la varietà di ambienti. I settori considerati nell’itinerario riguardano principalmente le foreste primarie dell’interno a Dipterocarpacee (Danum Valley, Deramakot) collocate su terreni leggermente collinosi, ad altitudini modeste e le foreste ripariali del Sungay Kinabatangan, al livello del mare. L’itinerario comprende principalmente le foreste pluviali del Borneo, con l’osservazione dell’Orang-Utan, della Nasica, e della fauna e flora Borneensi in generale. Per il visitatore i punti di maggiore interesse sono senz’altro l’immersione a 360° nell’ecosistema delle foreste pluviali più antiche al mondo e la possibilità di osservare i risultati, spesso bizzarri, dell’evoluzione dei viventi in quello che può essere in effetti considerato un mondo a parte.

    Vegetazione: Varia a seconda del settore. L’itinerario percorre principalmente ambienti di Foresta Pluviale dominata dalle torreggianti Dipterocarpacee; questi ambienti, tra le foreste più antiche e ricche del pianeta, presentano una volta arborea principale che raggiunge gli 80 metri di altezza. L’isolamento del Borneo e la contemporanea vicinanza al continente asiatico sono la causa dell’impressionante diversità floristica dell’arcipelago della Sonda; le specie botaniche sono stimate in 25000, di cui 15000 endemiche tra cui la Rafflesia, il fiore più grande al mondo, e moltissime piante carnivore. Sulla costa e sulle isole sono presenti associazioni a mangrovie e foreste specializzate.

    Fauna: Analoghe considerazioni possono essere proposte per gli aspetti faunistici. Sono 1800 le specie di vertebrati terrestri di cui 701 endemismi*. Sono 13 le specie criticamente minacciate e non si sono mai registrate estinzioni. Tra i mammiferi sono ben rappresentati, nelle zone toccate dall’itinerario, i primati (Orang-Utan, Nasica, langur, macachi, Ilobatidi, etc.); i carnivori (Leopardo nebuloso, tangalunga e svariati tra felidi e viverridi); gli erbivori (Elefante asiatico, cinghiale barbato, rinoceronte di Sumatra, etc.). Notevole la presenza dei “Lemuri volanti” o cinocefali. Enorme il numero di specie di uccelli; da ricordare i diversi Buceri, i Gufi pescatori, i pigliamosche del Paradiso, etc. Degni di nota anche i rettili endemici, tra cui il “Drago volante” , i varani e il Falso Gaviale. Le notevoli distanze verticali e la complessità della volta arborea hanno favorito lo sviluppo di numerosi adattamenti al volo planato: non solo i già citati lemuri volanti e il drago volante, ma anche scoiattoli, gechi, rane e perfino serpenti sono in grado di effettuare notevoli voli. *Dati relativi a Borneo, Sumatra e Giava.

    Patrimonio culturale: In molte zone del Sabah è possibile osservare i villaggi (composti da abitazioni plurifamiliari, dette Longhouses) e i mercati tradizionali dei vari popoli noti comunemente come Dayak. Alcune etnie, come gli Iban, nonostante abbiano abbandonato da tempo la pratica di cacciatori di teste conservano intatte cultura e sensibilità artistica.

    Si tratta di un itinerario naturalistico decisamente attivo, focalizzato sull’avvistamento della fauna in aree remote, con un approccio “intensivo”. Sono previste numerose attività notturne; occorre tenerne conto nella previsione dell’equipaggiamento e del materiale fotografico.
    Itinerario in dettaglio

    • Giorno 1: Arrivo a Sandakan, e, secondo l’orario di arrivo, breve tour guidato a Sepilok e sistemazione o trasferimento a Dermakot Forest Reserve. Sistemazione in chalet.
    • Giorni 2-6: Trasferimento alla Deramakot Forest Reserve, nel Sabah più profondo, luogo chiave per la conservazione di 5 specie simbolo del Borneo: orang-utan, leopardo nebuloso, elefante del Borneo, nasica e Banteng. Il luogo migliore nell’isola per l’osservazione del Leopardo nebuolos della Sonda. Escursioni a piedi nella foresta e in 4×4, diurne e notturne (spotlighting), alla ricerca di una fauna da lasciare a bocca aperta. Sistemazione in chalet
      Deramakot Forest Reserve
      Deramakot Forest Reserve  (55,507 ettari di foresta mista di Dipterocarpacee) rappresenta un modello unico di gestione sostenibile di ambienti forestali (certificata FSC®). Ospita circa il 75% di tutti i mammiferi del Borneo, inclusi le cinque specie simbolo: orang-utan (circa 900 individui), leopardo nebuloso, elefante del Borneo, nasica e Banteng.
    • Giorno 7: Trasferimento a Sukau. Escursione fluviale sull’affascinante Sungai Kinabatangan, uno dei luoghi migliori dell’isola per l’osservazione della foresta ripariale del Borneo. Osservazione della Nasica, primate endemico, dei langur e degli elefanti asiatici. E’ possibile avvistare Orang-Utan, totalmente in condizioni naturali. Lungo tutto il percorso si possono osservare moltissime specie di uccelli, tra cui i celebri buceri. Escursione notturna nella foresta illuminata dai funghi bioluminescenti e da una moltitudine di lucciole. Sistemazione in lodge.
      Sungai Kinabatangan
      Il più lungo fiume del Sabah, è circondato da foreste ripariali ed è rifugio per una moltitudine di specie animali, tra cui grandi e piccoli primati, oltre 220 specie di uccelli, elefanti e rettili (varani, falso gaviale, draghi volanti). Al centro di un programma internazionale per il recupero delle foreste secondarie assediate dalle piantagioni, offre l’occasione per contribuire attivamente al progetto di estensione e sviluppo dell’area, e rappresenta uno dei luoghi migliori dell’isola per l’osservazione della fauna selvatica. Da menzionare la nasica (primate endemico), i numerosi buceri, gli elefanti del Borneo, e naturalmente l’ orang-utan.
    • Giorno 8: Giornata intera dedicata all’esplorazione in barca del Sungai Kinabatangan, uno dei luoghi migliori dell’isola per l’osservazione della foresta ripariale del Borneo. L’emozionante incontro con la Nasica e i langur, gli incontri con gli elefanti asiatici e un’avifauna spettacolare, tra cui i celebri buceri. Ottime chances per avvistare l’ Orang-Utan in natura.  Escursione notturna in barca nella foresta illuminata dai funghi bioluminescenti e da una moltitudine di lucciole, alla ricerca degli animali più elusivi. Sistemazione in lodge
    • Giorni 9-12: Danum Valley. L’ultimo paradiso, riserva integrale incontaminata, rappresenta il Borneo nella sua essenza più selvaggia. La Foresta primaria dell’interno, pluristratificata, la più antica del pianeta, dove l’incontro più emozionante sarà quello con l’Orang-utan, totalmente in condizioni naturali. Osservazioni faunistiche dell’ecosistema della volta arborea su ponti di corda sospesi tra gli alberi. La notte escursione con proiettori per l’osservazione della fauna più criptica.  Sistemazione in lodge.
      Danum Valley
      Una delle più straordinarie aree vergini della grande e antichissima foresta a Dipterocarpacee che un tempo ricopriva le pianure del Borneo. Alberi di 80 metri, straordinari animali che si muovono in questo incredibile ecosistema essenzialmente planando da un ramo all’altro (raganelle, serpenti, gechi, scoiattoli e cinocefali, oltre allo straordinario drago volante), ma anche una cospicua popolazione di Orang-utan, di gibboni e altri primati, una impressionante check-list di uccelli e persino elefanti del Borneo e il rarissimo rinoceronte di Sumatra. L’accesso alla valle è limitato.
    • Giorno 13: Ritorno a Sandakan e volo di rientro per l’Italia

     

    L’itinerario prevede l’accompagnamento da parte di un biologo esperto di ambienti tropicali.

    Servizi Compresi
    • Acqua minerale durante il safari
    • Tutti i trasferimenti
    • Assicurazione medico/bagaglio
    • Tutte le escursioni a piedi, in 4×4 o su fiume (diurne e notture) come da programma
    • Autista/guida locale e accompagnamento da parte del biologo per tutta la durata del viaggio dall’Italia
    • Tasse di ingresso ai parchi e riserve
    • Vitto e alloggio full board
    Servizi Non Compresi
    • Tutti i voli e tasse aeroportuali
    • Quota Gestione Pratica (euro 30)
    • Visti internazionali
    • Bevande alcoliche
    • Assicurazione annullamento viaggio (facoltativa)
    • Mance ed extra personali e in generale ciò che non è compreso in “Servizi Compresi”
    Costi
    € 3690,00 per base 6 partecipanti. Possono essere previsti adeguamenti.

    Disclaimer 1: L’itinerario proposto è da considerarsi un programma di massima. Salvo differenti accordi preliminari con i partecipanti, le aree visitate e i tempi di permanenza saranno rispettati, ma potrebbe variare l’ordine di successione delle tappe. Sarà nostra cura inviare un programma definitivo aggiornato ai partecipanti, in tempo utile e prima della conferma ufficiale, in modo da consentirne la valutazione.

    Disclaimer 2: A seguito di decisioni, anche improvvise, delle autorità del paese, potranno verificarsi variazioni nel costo finale. In situazioni di questo genere, che auspichiamo non debbano verificarsi, sarà nostra cura trasmettere le comunicazioni ufficiali dei ministeri competenti, in totale trasparenza. Ci riserviamo di adeguare la quota, in ottemperanza alle normative vigenti.

    Share Button